deutsch  english  français  italiano  español
 Spedizione gratuita per
 gli ordini superiori a 50 €
 Pagamento anticipato non
 necessario (fattura)
 Spedizione rapida
 Telefono (lun-ven)
 +43 1 2350329 36
Accesso Clienti
Indirizzo e-mail:
Password:
 
Dimenticata la password? 

Naturale - sano - bello
Über fangocur
Haut
Verdauung
Magen Darm
Mund Rachen
Schönheit
Muskeln und Gelenke
 
News
Formaggio: perché dovreste evitare questo alimento
(19.10.2020) torna indietro
Per molti il formaggio è un vero momento di piacere. Ma attenzione, perché non è sano!
Il formaggio è molto amato da tante persone ed è disponibile in svariate tipologie e variazioni di sapore. Non stupisce quindi che il consumo di formaggio sia aumentato enormemente negli ultimi decenni.
 
Il formaggio contiene una forte quantità di grasso, colesterolo e caseina. Tutt'altro che sani per il nostro corpo.
Purtroppo la caseina contenuta nel formaggio non fa bene al nostro organismo. Anche il grasso e il colesterolo contenuti non sono salutari.
 

Stagionato, delicato, erborinato, duro o morbido: è disponibile in numerosissime varietà e sapori differenti. In molte culture un pasto completo senza formaggio è praticamente impensabile ed è parte della tradizione culinaria. Oggi vogliamo però spiegarvi perché rinunciare a questo alimento può essere particolarmente vantaggioso per la salute.

Un profilo nutrizionale subottimale

Quando si trascorre una bella serata al ristorante o si hanno invitati a cena, il formaggio ha un posto fisso nel menù. Se non è contenuto già nelle prime portate, allora viene servito al più tardi alla fine del pasto. Secondo Plinio, il formaggio chiude lo stomaco. E teoricamente è anche vero, il formaggio però lo fa fin troppo bene.

È quindi sconsigliabile consumare regolarmente latticini in generale e formaggio in particolare. Basta dare un'occhiata alla nostra vita quotidiana per capirne il motivo: gli esseri umani vengono svezzati relativamente presto e durante l'allattamento ricevono, nel migliore dei casi, latte materno. Questo mostra che non è previsto che il latte venga assunto per tutta la vita. Le mucche raggiungono un peso nettamente superiore a quello degli umani e dispongono quindi di un latte molto più nutriente, meno digeribile e dal profilo nutrizionale svantaggioso per gli umani. Il latte di capra o pecora è più facile da digerire, ma a sua volta assumerlo regolarmente non è l'ideale.

Spesso viene consigliato di consumare latticini per proteggere il corpo dall'osteoporosi. Nuovi dati mostrano però che il corpo perde il calcio che ha immagazzinato proprio a causa di un'alimentazione troppo ricca di proteine animali.

Uno studio svolto in Cina documenta gli effetti nocivi del consumo di latticini come il formaggio

I nutrienti contenuti nel formaggio possono solo fare bene al corpo, no? Purtroppo molti studi smentiscono questa teoria. Primo fra tutti il "China Study". Lo studio epidemologico più ampio al mondo, svolto dal rinomato esperto T. Colin Campbell negli anni Settanta, purtroppo non dà una buona pagella ai latticini come il formaggio.

Lo studio ha dimostrato quello che era già stato confermato in numerosi esperimenti sugli animali: i latticini stimolano la crescita delle cellule tumorali. Questo non dipende dal contenuto di grasso o colestorolo ma dalle proteine animali, soprattutto dalla caseina, che rappresenta l'87% delle proteine contenute nel latte vaccino ed è contenuta in una concetrazione ancora maggiore nel formaggio. Secondo gli studi del Dott. Campbell, la caseina stimola tutti gli stadi della crescita tumorale. Non è questo il caso delle proteine vegetali, che, anche in dosi elevate, non si sono mostrate incentivare la comparsa del cancro.

Non bisogna però perdere di vista neanche il contenuto di grasso e il colesterolo. Questi favoriscono la comparsa di aterosclerosi, obesità, diabete, ipertensione e molti altri problemi. Fra i latticini, il formaggio presenta una quantità particolarmente elevata di grassi e colesterolo.

E, in ultimo, il formaggio è anche difficile da digerire. Proprio per via del profilo nutrizionale non adatto al nostro organismo, soprattutto chi soffre di problemi digestivi o malattie gastrointestinali dovrebbe evitare il più possibile o diminuire fortemente il proprio consumo di formaggio.

La dose fa il veleno: nel caso del formaggio già una piccolissima dose

Se siete amanti dichiarati del formaggio, non dovete rinunciarvi completamente né per sempre. Pensate semplicemente a quali conseguenze per la salute potrebbe avere un consumo eccessivo di formaggio e riducete la frequenza con cui lo consumate. È consigliabile considerarlo come un prodotto voluttuario (come ad esempio il caffé o gli alcolici) e mangiarlo quindi in piccole quantità.

Fonti:

Dr. Greger, Michael e Stone, Gene: Sei quel che mangi: Il cibo che salva la vita. Gli alimenti che prevengono e curano le malattie. Baldini+Castoldi, 2016.

T. Colin Cambell, Thomas M. Campbell: China Study, Macro Edizioni, 2019.

J. Mac Dougall: Dairy Products and 10 False Promises, Newsletter 2003.

British Medical Journal: Milk intake and risk of mortality and fractures in women and men, studio di coorte pubblicato nel 2014.

Ripulite ora il vostro organismo dai residui delle vostre abitudini alimentari con la nostra terra curativa di origine vulcanica Bentomed!

Ordina qui Bentomed

Siamo a vostra disposizione per un consulto!

Telefono (lun-ven 8:00-14:00) +43 1 2350329 36

E-Mail: service@fangocur.it

 
© fangocur 2003-2020

  created-de01 with ed-it.® 3.3b-v3-de01