deutsch  english  français  italiano  español
 Spedizione gratuita per
 gli ordini superiori a 50 €
 Pagamento anticipato non
 necessario (fattura)
 Spedizione rapida
 Telefono (lun-ven)
 +43 1 2350329 36
Accesso Clienti
Indirizzo e-mail:
Password:
 
Dimenticata la password? 

Naturale - sano - bello
Über fangocur
Haut
Verdauung
Magen Darm
Mund Rachen
Schönheit
Muskeln und Gelenke
 
Ulcera allo stomaco
Ulcere allo stomaco e ulcere duodenali: cause e trattamento

L'ulcera gastrica è una malattia, una disfunzione della mucosa gastrica causata dallo squilibrio tra l'acidità gastrica ed i meccanismi di protezione dello stomaco. L'ulcera allo stomaco colpisce più frequentemente gli uomini delle donne: mediamente 1 uomo su 20 con più di 35 anni si ammala di un'ulcera gastrica nel corso della sua vita. La malattia si fa ancora più frequente dopo i 40 anni, ma può anche presentarsi prima dell'età di 7 anni.

Esistono poi delle grandi differenze geografiche relativamente all'insorgere dell'ulcera allo stomaco. Nella maggior parte dei paesi occidentali, ad esempio, l'ulcera duodenale è da 3 a 9 volte più frequente che in Giappone, nella Norvegia meridionale o nel Perù. In quei paesi è invece prevalente l'ulcera gastrica.

Secondo Johnson le ulcere allo stomaco e intestinali possono essere di 4 tipi:

Tipo I – l'ulcera gastrica della parte superiore dello stomaco
Tipo II – l'ulcera gastro-duodenale, che riguarda sia lo stomaco sia il duodeno
Tipo III – l'ulcera gastrica distale
Tipo IV – l'ulcera duodenale

Tutte le ulcere gastriche e duodenali provocano nausea, vomito, dolori addominali, inappetenza, dimagrimento ed emorragie, per cui diventa impossibile fare una diagnosi esatta della malattia di cui si soffre soltanto in base a questi sintomi. Un'ulcera allo stomaco o duodenale, ad esempio, può manifestarsi in alcuni casi anche con forti o fortissimi crampi della muscolatura della schiena o del basso ventre. In caso di persistenti tensioni della schiena per un periodo prolungato, invece, è molto probabile che si possa trattare di un'ulcera allo stomaco.

Per effettuare una diagnosi sicura è necessario ricorrere ad una gastroscopia, che permette di effettuare un esame istologico e di escludere eventuali tumori.

Le cause dell'ulcera allo stomaco e duodenale
La causa più frequente di un'ulcera gastrica o duodenale è un'infezione della mucosa dello stomaco da parte del batterio Helicobacter pylori (tra il 75% e l'80% dei casi). Cause meno frequenti sono l'assunzione prolungata di determinati farmaci antidolorifici e antinfiammatori, ma anche lo stress fisico o altre malattie possono favorire l'insorgere di ulcere gastriche o duodenali.

L'identificazione del batterio Helicobacter pylori come causa dello sviluppo dell'ulcera allo stomaco e duodenale ha rappresentato una scoperta importante degli ultimi anni. Secondo dati ufficiali, circa il 35% della popolazione europea occidentale è infetta da Helicobacter pylori, tuttavia soltanto nel 10% dei casi l'infezione dà luogo a gastriti, ulcere gastriche o duodenali.

Le cause esterne che contribuiscono al danneggiamento della mucosa gastrica, per le quali però non è stato ancora provato il rapporto diretto con lo sviluppo di un'ulcera gastrica, sono nicotina, alcol, farmaci, stress acustico e/o lavorativo.

Come agisce l'Helicobacter pylori?
L'Helicobacter pylori vive negli strati della mucosa gastrica, dove trova condizioni di vita ideali in quanto questa mucosa contiene esattamente la quantità giusta di ossigeno di cui il batterio ha bisogno per riprodursi. Per sopravvivere il batterio produce ammoniaca, utile a neutralizzare l'acidità dello stomaco. L'Helicobacter produce però anche una sostanza che interferisce nel metabolismo delle cellule, causando indirettamente un aumento di produzione dell'acidità gastrica che può scatenare delle infiammazioni croniche. Come successiva conseguenza il batterio può provocare danni alla mucosa gastrica nonché ulcere nel tratto gastro-intestinale.

Il numero delle persone affette da ulcera allo stomaco che risultano infettate dal batterio può arrivare anche all'80% dei casi. Trattando il batterio in modo mirato e continuato con antibiotici, nella maggior parte dei casi le ulcere gastriche vengono curate efficacemente. 

Per quanto riguarda invece le ulcere duodenali, circa il 90% di esse sono da ricondurre ad un'infezione da Helicobacter. Non tutti i soggetti infettati dal batterio sviluppano però automaticamente un'ulcera duodenale, e da ciò si evince ancora una volta che le esatte correlazioni non sono state ancora chiarite. Lottare contro batterio vorrebbe dire combattere l'ulcera duodenale.

In un'infezione da Helicobacter pylori, inoltre, aumenta in maniera sorprendente il rischio di cancro allo stomaco. Il batterio aggredisce pesantemente la mucosa gastrica e produce di conseguenza dei mutamenti altrettanto massicci. Si calcola che in questi casi il rischio di sviluppare un cancro allo stomaco sia cinque volte più grande.

Bruciore di stomaco
Il bruciore di stomaco è pericoloso?
Se il bruciore di stomaco si manifesta di tanto in tanto, no. Se invece diventa permanente, allora sì. I bruciori di stomaco non sono altro che la risalita dell'acidità gastrica (reflusso). La causa può essere individuata sia nell'aumento della produzione di acidità gastrica, sia nell'insufficiente chiusura tra lo stomaco e l'esofago. Un persistente reflusso gastroesofageo rappresenta un pericolo per la parete dell'esofago, ed il rischio che le cellule corrose della mucosa si trasformino in cellule cancerose è otto volte maggiore.

I suggerimenti di fangocur: trattare e prevenire l'ulcera gastrica e duodenale con Bentomed

Possiamo sfruttare le proprietà terapeutiche naturali dell'argilla curativa contenuta in Bentomed anche attraverso l'utilizzo interno. L'argilla curativa del fango di Gossendorf ha caratteristiche adsorbenti (che legano) e assorbenti (che assorbono). Nell'uso interno di Bentomed sono importanti le qualità adsorbenti, che consentono di legare le tossine prodotte dai batteri intestinali e le flatulenze. Le sostanze contenute hanno inoltre un effetto antinfiammatorio e battericida e stimolano il metabolismo. Ecco perché l'argilla curativa contenuta in Bentomed è molto efficace nel trattamento di gastrite, ulcere allo stomaco e ulcere duodenali. Bentomed contiene inoltre erba d'orzo, ricca di sostanze vitali e nutritive importanti per la salute, ed essenze di piante aromatiche completamente naturali, che hanno un effetto calmante su stomaco e intestino.

Bentomed ha un'ampia efficacia

Secondo la perizia dell'Università di Medicina di Vienna (Centro di fisiologia, prof. W. Marktl, 2006), Bentomed è efficace nelle seguenti indicazioni: gastrite cronica (infiammazione della mucosa gastrica), ulcera duodenale, ulcera allo stomaco, enterite cronica (infiammazione dell'intestino tenue), colite ulcerosa (infiammazione cronica dell'intestino crasso). Bentomed può essere assunta anche a titolo preventivo per disintossicare e depurare l'organismo.

Sciogliere un cucchiaino di Bentomed in 250ml di acqua due volte al giorno (mattino e sera). Prima di bere è bene lasciare riposare Bentomed per 10 minuti, per consentire ai principi attivi di sviluppare la loro azione. Mescolare ripetutamente la bevanda durante l'assunzione. All'interno della confezione troverete una descrizione dettagliata.

Fate una cura a base di Bentomed. Al termine del primo ciclo di tre settimane osservate una settimana di pausa, dopodiché vi consigliamo un secondo ciclo di trattamento sempre della durata di tre settimane. E anche quando i sintomi saranno completamente scomparsi, suggeriamo di effettuare 2-3 volte all'anno una cura con Bentomed a scopo preventivo.

Nel caso in cui il vostro medico vi abbia prescritto dei medicinali, vi raccomandiamo di non sostituire la terapia medica con Bentomed di fangocur, bensì di considerarla come un'importante cura complementare. È consigliabile assumere Bentomed almeno un'ora prima o un'ora dopo l'assunzione dei medicinali, in quanto essa possiede un forte effetto disintossicante.

 
© fangocur 2003-2018

  created-de01 with ed-it.® 3.3b-v3-de01 
Terapia contro Gastrite:
Bentomed Bentomed
Bentomed (confezione doppia) Bentomed (confezione doppia)