deutsch  english  français  italiano  español
 Spedizione gratuita per
 gli ordini superiori a 50 €
 Pagamento anticipato non
 necessario (fattura)
 Spedizione rapida
 Telefono (lun-ven)
 +43 1 2350329 36
Accesso Clienti
Indirizzo e-mail:
Password:
 
Dimenticata la password? 

Naturale - sano - bello
Über fangocur
Haut
Verdauung
Magen Darm
Mund Rachen
Schönheit
Muskeln und Gelenke
 
Perizia a scopo dermatologico
Perizia balneo-medica a scopo dermatologico

UNIVERSITÀ DI MEDICINA DI VIENNA

CENTRO UNIVERSITARIO DI FISIOLOGIA E PATOFISIOLOGIA PROF. UNIV. W. MARKTL

Valutazione balneologica sull’impiego dei prodotti “fangocur” a base di bentonite di Gossendorf a fini dermatologici

L’azienda  fangocur GmbH, A-8350 Fehring, Brunn 105 b mira all’inserimento di due prodotti a base di bentonite di Gossendorf nel suo programma di vendita per corrispondenza di risorse terapeutiche naturali del luogo, conformemente al par. § 17 del disegno di legge della Stiria sulle risorse terapeutiche e le località termali. Entrambi i prodotti sono designati con il nome “Cataplasma al peloide fangocur" e “Maschera al peloide fangocur". I prodotti contengono: 30-35% di Fango di Gossendorf, 60-65% di acqua e 5% di oli eterici. Ai fini dell’utilizzo di questi prodotti e dell’elaborazione delle indicazioni, è obbligatoria l’esibizione di una valutazione balneologica conformemente al sopracitato decreto di legge.


Fondamenti della dermatologia balneologica


Le malattie dermatologiche non rappresentano le indicazioni principali per l’uso delle risorse terapeutiche naturali locali. Dato che l’acqua minerale terapeutica e il peloide hanno il loro punto d’inizio di azione sulla pelle ed esercitano sul derma effetti comprovati, la questione delle indicazioni dermatologiche in merito alle acque minerali terapeutiche e al peloide non appare del tutto ingiustificata. Esistono infatti anche alcune indicazioni nell’ambito delle malattie dermatologiche in merito a determinate acque terapeutiche. I fattori responsabili degli effetti benefici nel trattamento di disturbi cutanei sono in stretta relazione con determinati ingredienti chimici presenti nelle risorse terapeutiche. Tale constatazione vale anche per i peloidi, nel cui caso, per quanto riguarda i loro altri ambiti di applicazione, sono le caratteristiche termo-fisiche e non quelle chimiche ad avere maggiore rilevanza. Nelle malattie cutanee tuttavia vengono impiegati i peloidi a temperatura ambiente anziché ad alte temperature. Per tale ragione i fattori quali il trattenimento del calore e la conduzione termica nelle applicazioni dermatologiche non giocano alcun ruolo.

Dall’applicazione di acque terapeutiche nel trattamento di malattie cutanee è noto che alcuni elementi e composti chimici nelle acque generano determinati effetti, i quali costituiscono il fondamento delle indicazioni dermatologiche. Esempio di ciò è il ferro trivalente, esso agisce da astringente e, come il calcio o altri cationi polivalenti, favorisce i processi di drenaggio. Noti e descritti sono anche gli effetti cheratolitici dei composti dello zolfo bivalenti nelle acque terapeutiche. Nelle acque terapeutiche, ma ancor più nell’argilla medicamentosa come la bentonite, sono presenti anche i silicati, ai quali viene spesso attribuito un influsso benefico sull’epidermide. Per quanto riguarda la bentonite di Gossendorf esiste un’analisi di controllo dell’istituto di chimica, settore di chimica analitica della Karl Franzens Universität Graz, risalente al 2003. Tale analisi ha rivelato che i silicati rappresentano con oltre il 60% la quota maggiore delle sostanze presenti nel peloide di Gossendorf, ma anche nei composti ferrosi trivalenti, nell’ossido di alluminio e nei composti dello zolfo sono presenti in alta concentrazione. E’ pertanto possibile affermare che nella bentonite di Gossendorf sono presenti i composti chimici rilevanti ai fini degli effetti benefici sull’epidermide. Infine giocano un ruolo modificante anche le capacità di assorbimento del peloide nel trattamento della cute. Queste peculiarità  fanno in modo che determinate sostanze vengano trasmesse dalla pelle al peloide, effetto questo che in  alcune malattie cutanee è auspicabile. C’è tuttavia da considerare che le caratteristiche di assorbimento dei peloidi organici sono molto più spiccate rispetto a quelle dei peloidi anorganici, poiché gli effetti si basano sulla presenza di sostanze colloidali. Trattasi di acidi umici, presenti in grande concentrazione nelle torbe, nelle argille medicamentose però la loro presenza è comprovata solo in piccole percentuali.


Indicazioni

Anche sotto l’aspetto della balneoterapia dermatologica va tenuto in considerazione il fatto che non disponiamo di sufficienti studi scientifici sistematici. Tale affermazione risulta particolarmente veritiera nel caso dei peloidi anorganici. L’uso di questa risorsa terapeutica nel trattamento delle malattie dell’epidermide si fonda pertanto su basi puramente empiriche. Ciò è particolarmente valido anche per il peloide in questione. Le applicazioni di risorse terapeutiche naturali locali hanno il loro fondamento in parte non indifferente nell’empirismo della medicina delle cure termali, ragion per cui l’inclusione dell’empiria nell’elaborazione delle indicazioni per il presente peloide non rappresenta affatto un’eccezione. Nei documenti che abbiamo a disposizione per la perizia in questione viene fatto notare che con la bentonite di Gossendorf sono già state effettuate delle applicazioni sperimentali, i cui risultati rappresentano il fondamento della formulazione di determinate indicazioni. Qui di seguito elencate le malattie che rientrano in questo fondamento:

  • Neurodermite
  • Dermatite neonatale e baby acne
  • Acne
  • Cellulite
  • Psoriasi
  • Foruncoli
  • Eczemi
  • Cura di cicatrici  

Per la maggior parte di queste malattie si può fare riferimento ad esperienze raccolte con altri peloidi, esse possono pertanto venire riconosciute in base a ciò come indice terapeutico per i prodotti "fangocur". In relazione alla cellulite, nei documenti, si rimanda ad una perizia già esistente che però non è stata messa a disposizione per la redazione della presente perizia. Secondo gli autori della presente perizia balneologica ciò non rappresenta tuttavia un problema, poiché nel caso della cellulite non si tratta di una malattia vera e propria, bensì piuttosto di un problema di tipo cosmetico, per il quale un’elaborazione di indicazioni non appare obbligatoriamente indispensabile. Simile affermazione è inoltre valida per i disturbi di pelle impura, comedoni e pelle grassa, citati nell’elenco. Controindicazioni per applicazioni esterne a base di peloidi a temperatura ambiente non sono note, dato che le controindicazioni per le applicazioni a base di peloidi, in effetti, sono motivate solo dalla altrimenti alta temperatura di applicazione usuale.

In conclusione va tenuto presente che l’aggiunta di oli eterici al prodotto "fangocur" non compromette in nessuna maniera gli effetti benefici sull’epidermide. Inoltre la sicurezza microbiologica e tossicologica già attestata nell’analisi di controllo risalente al 2003 può venire riconfermata anche sotto l’aspetto balneologico.


Inalterabilità dei prodotti “Cura idropinica fangocur” e “Cataplasma al peloide fangocur”


Conformemente alla legge della Stiria sulle risorse terapeutiche e le località termali, i prodotti di risorse naturali locali con proprietà terapeutiche destinati alla spedizione devono soddisfare le seguenti premesse:

  • la garanzia relativa a spedizione e conservabilità del prodotto
  • la costanza delle peculiarità fisiche e chimiche del prodotto durante lo stoccaggio
  • una preparazione del prodotto tecnicamente ed igienicamente ineccepibile

L’ultimo punto citato rappresenta in un certo qual modo una premessa ad entrambe le premesse enunciate per prime, poiché la garanzia delle caratteristiche di spedizione e conservabilità, nonché di costanza delle peculiarità fisiche e chimiche non è esclusiva e  dipende in gran parte da una preparazione appropriata.   

Come già enunciato nelle precedenti perizie, la bentonite di Gossendorf è un peloide anorganico. Peloidi di questo tipo presentano già di per sé buone proprietà di inalterabilità, dato che solo materiali organici possono causare problemi sotto questo aspetto. La preparazione della bentonite di Gossendorf avviene con modalità tecnicamente ed igienicamente ineccepibili, cosa tra l’altro già garantita dal fatto che la bentonite è una risorsa terapeutica già in uso, la cui preparazione pertanto viene soggetta a regolari controlli da parte delle autorità sanitarie. I peloidi anorganici presentano ottime caratteristiche di inalterabilità e spedizione che includono inoltre la costanza delle peculiarità fisiche e chimiche.

In conclusione è qui possibile attestare che le condizioni imposte dalla legge della Stiria sulle risorse terapeutiche e le località termali “Stmk. Heilvorkommen- und Kurortegesetz“, in merito alle caratteristiche di spedizione e di conservabilità, alla costanza delle peculiarità fisiche e chimiche nonché alla preparazione del prodotto, sono soddisfatte.


Vienna, 26 luglio 2006

Prof. Univ. W. Marktl

 
© fangocur 2003-2018

  created-de01 with ed-it.® 3.3b-v3-de01