Maschere curative Creme Saponi naturali Cure idropiniche Fisioterapia Igiene orale Alimenti
deutsch  english  français  italiano  español
Naturale - sano - bello
Über fangocur
Haut
Verdauung
Magen Darm
Mund Rachen
Schönheit
Muskeln und Gelenke
 
Alimentazione corretta
La giusta alimentazione per chi soffre di gastrite e ulcera dello stomaco

I tempi in cui viviamo, scanditi da continue innovazioni e cambiamenti, ci costringono a dare sempre meno valore ad una sana alimentazione. A causa della fretta e dello stress spesso trascuriamo la nostra alimentazione e consumiamo sempre più cibi fast food o di piatti pronti. Se a questo si aggiungono l'abuso di nicotina e di alcol, si dà praticamente il via libera alle infiammazioni del tratto gastrointestinale. Il sistema immunitario viene indebolito, i batteri trovano un terreno propizio ed ecco che infiammazioni come la gastrite, le ulcere gastriche e le ulcere intestinali diventano pressoché inevitabili, soprattutto nella ricca società occidentale.

Bentomed e un'alimentazione adeguata: la risposta vincente

Bentomed è particolarmente indicato per l'espulsione dei residui alimentari e la disintossicazione dell’apparato gastrointestinale, rappresentando così un fattore importante per la prevenzione di gastriti e ulcere gastriche, nonché per il loro trattamento e la loro cura. Nutrimenti provenienti da cibi scadenti e difficilmente digeribili oppure sostanze dannose spesso contenute nei cibi vengono rapidamente allontanati dall’apparato digerente e fuoriescono in forma di feci. Bentomed possiede straordinarie proprietà assorbenti, in grado di legare le tossine accumulatesi nel tratto gastrointestinale e di espellerle. Con Bentomed e l'erba d'orzo contenuta si assumono anche vitamine importanti per la salute, in una quantità maggiore rispetto a quella che si potrebbe assumere normalmente attraverso gli alimenti.

Le sostanze contenute nell'argilla curativa, come lo zolfo e i minerali, svolgono inltre un'azione antinfiammatoria, stimolano il metabolismo ed hanno un effetto battericida (germicida). Grazie a Bentomed le infiammazioni vengono inibite rapidamente e per lungo tempo, mentre i batteri (come l'Helicobacter pylori) vengono combattuti efficacemente. Pertanto l'argilla curativa (fango terapeutico di Gossendorf proveniente dalla regione vulcanica della Stiria) contenuta in Bentomed risulta di grande efficacia nel trattamento di gastrite e ulcere gastriche. Nel caso in cui sia in corso l'assunzione di farmaci, Bentomed incrementerà la loro efficacia terapeutica e condurrà ben presto ad una riduzione delle dosi medicinali ed al conseguente miglioramento della qualità di vita dei pazienti. Si consiglia di prendere fangocur Bentomed circa un'ora prima o un'ora dopo aver assunto i vostri farmaci.

Alimentazione in caso di gastrite e ulcere gastriche (programma alimentare, dieta)

Per prevenire e trattare la gastrite e le ulcere gastriche è necessario modificare le abitudini alimentari, cercando il più possibile di adottare una dieta integrale leggera. Questa si distingue dai "normali" regimi integrali per la rinuncia a particolari alimenti, bevande e cibi che possono appesantire eccessivamente il tratto gastrointestinale.

Bevande da evitare per chi è affetto da gastrite o da ulcera gastrica:
caffè, alcol, bevande gassate (acqua minerale frizzante, bibite, coca cola...) o bevande ghiacciate in generale.

Alimenti da evitare per chi è affetto da gastrite o da ulcera gastrica:

Latticini
L'alimentazione da adottare nel trattamento della gastrite e dell'ulcera gastrica prevede la rinuncia a latte intero, panna montata o panna acida con oltre il 20% di grasso e latticini acidificati; vanno inoltre evitati formaggi troppo grassi (oltre il 45% di materia grassa), formaggi con muffe come gorgonzola, Roquefort, camembert stagionato o Bergkäse.

Carne e salumi
Di norma nel trattamento della gastrite o delle ulcere gastriche (ed anche successivamente) va evitato il consumo di alimenti grassi, affumicati o in salamoia; inoltre bisogna eliminare dal programma alimentare carni molto fritte o lardellate, carni grasse come la carne d'oca o d'anatra, ma anche la pelle del pollame nonché i salumi grassi ed affumicati.

Pesce
Chi è affetto da gastrite o ulcera gastrica dovrebbe eliminare dal proprio piano alimentare pesci grassi come anguilla, aringa, salmone, ma anche pesci affumicati, in conserva e/o marinati.

Pane e prodotti da forno
Anche il pane ed i prodotti da forno freschi, il pane integrale, i dolci freschi di pasta lievitata, i dolci molto calorici come torte alla crema, pasta sfoglia o dolci fritti devono essere evitati nel trattamento della gastrite o delle ulcere gastriche (ed anche successivamente).

Patate e verdure
Nella dieta per il trattamento di gastrite e ulcere gastriche - ma anche successivamente - bisogna rinunciare a patate al forno abbondantemente condite con olio e aglio o fritte nel grasso come patatine, patate saltate, crocchette. Vanno cancellate dal piano alimentare anche le patate in insalata condite con molto olio, maionese o con l'aggiunta di pancetta o speck. Si deve inoltre rinunciare alle verdure difficilmente digeribili o che provocano flatulenze come cipolla, porro, peperoni, olive, cetrioli, legumi, funghi, cavolo, rafano e insalate condite con maionese o salse grasse.

Frutta e noci
Nell'alimentazione per il trattamento della gastrite e dell'ulcera gastrica dovrete altresì cancellare frutta acerba, frutta con nocciolo non cotta, noci, mandorle, pistacchi e avocado.

Nel trattamento della gastrite e delle ulcere gastriche (ma anche successivamente) dovrete cancellare dalla vostra alimentazione dolci e zuccheri nonché le spezie, soprattutto quelle in polvere.

Cibi da evitare per chi è affetto da gastrite o da ulcera gastrica

Come già indicato sopra, durante il trattamento della gastrite o dell'ulcera gastrica, ma anche successivamente, si devono evitare tutti i cibi grassi, comprese le minestre e le salse grasse. Bisogna inoltre rinunciare a uova sode, a piatti sia dolci che piccanti a base di uova così come alla maionese.  Si devono eliminare anche tutti i cibi fritti o saltati, nonché i piatti con soffritti a base di cipolla, aglio, pancetta o speck.

Cosa si può o si dovrebbe mangiare e bere a scopo preventivo durante e dopo il trattamento della gastrite o dell'ulcera gastrica

In linea generale, chi è affetto da gastrite o da ulcera gastrica può consumare tutto ciò che il suo organismo tollera senza problemi, ovvero tutti quegli alimenti che non causano diarrea o sensazione di pesantezza, dolori o nausea oppure gonfiore e bruciori di stomaco. Per quanto riguarda l'alimentazione integrale leggera sono indicati i cibi poco calorici, delicati, magri o cotti. Tra i latticini è soprattutto lo yogurt ad agire contro la gastrite o l'ulcera gastrica, in quanto inibisce la riproduzione del batterio Helicobacter pylori. Per quanto riguarda i cereali non ci sono limitazioni alimentari. Fanno parte delle verdure facilmente digeribili carote, finocchi, pomodori, zucchine, insalata verde, piselli fini e fagiolini, cavolfiore e cavolo rapa giovane. Per condire i piatti è bene usare erbe aromatiche fresche o essiccate, aceto delicato (come il balsamico), succo di limone e poco sale, per dolcificare è possibile utilizzare confettura, marmellata e miele. Chi non può fare a meno dei dolci dovrebbe limitarsi a prodotti da forno a base di semplice pasta frolla o pasticcera, torte a base di pasta frolla con ricotta e olio al posto del burro, dolci alla frutta senza panna montata o semplicemente biscotti. Per la preparazione dei piatti, al fine di non aggredire la mucosa dello stomaco, consigliamo di cucinare, stufare, cuocere a vapore o lessare in carta stagnola, in tegame di terracotta, in padella o tegame antiaderente sempre senza fare uso di grassi. Per quanto riguarda le bevande sono consentite tutte le tisane in genere, il caffè leggero, il caffè d'orzo, l'acqua minerale non gassata, i centrifugati di verdura e i succhi di frutta diluiti.

Un'alimentazione integrale leggera non ha effetti terapeutici diretti nel trattamento della gastrite, ma contribuisce principalmente all’alleggerimento dei singoli organi digestivi favorendo quindi il metabolismo. La compatibilità degli alimenti varia inoltre da individuo a individuo. All'inizio possono verificarsi disturbi nella digestione e flatulenze, che generalmente scompaiono dopo pochi giorni dall'introduzione del nuovo piano alimentare per il trattamento della gastrite. è bene consultare in ogni caso il proprio medico o nutrizionista, evitare sempre lo stress e mantenere l'equilibrio della psiche.

Cinque importanti consigli per l'alimentazione di chi è affetto da gastrite o ulcera gastrica

1. Suddividete la quantità di cibo giornaliero in tanti piccoli pasti

2. Concedetevi tempo a sufficienza per OGNI pasto

3. Masticate con cura tutti gli alimenti

4. Non mangiate né cibi troppo caldi, né troppo freddi

5. Assumete regolarmente vitamine, in particolare la vitamina B12, e disintossicate regolarmente stomaco ed intestino con Bentomed.
È onsigliabile anche il digiuno controllato, come ad esempio il digiuno a base di succhi durante il quale il corpo riceve il giusto apporto di minerali naturali e vitamine senza che i carboidrati appesantiscano lo stomaco.

Cause della gastrite

Cause delle ulcere gastriche

 
© fangocur 2003-2014

  created by IDEC with ed-it.® v3 
Terapia contro Gastrite:
Bentomed Bentomed
Bentomed (confezione doppia) Bentomed (confezione doppia)